Operatore dei Beni culturali 2017/18

L'obiettivo formativo principale del Corso di Laurea è quello di fornire conoscenze e competenze per la gestione dei beni culturali di tipo archeologico, artistico, archivistico e bibliotecario.

Il Corso, infatti, è finalizzato alla formazione di una figura professionale junior in grado di supportare processi di individuazione e di valorizzazione dei patrimoni culturali, sia in riferimento a soggetti ed enti di natura pubblica che privata.

La stipula di una convenzione di collaborazione didattica e scientifica con l’Università degli Studi di Firenze, consente a studenti e docenti del Corso la possibilità di effettuare scambi con i colleghi dell'Ateneo fiorentino, offrendo quindi la possibilità di svolgere dei periodi di studio in Toscana.

I laureati possono proseguire gli studi iscrivendosi ad uno dei Corsi di Laurea Magistrale del Dipartimento o ad altri percorsi magistrali coerenti con i curricula individuati. Inoltre, l’offerta formativa del Corso consente di accedere a percorsi finalizzati all’insegnamento nella scuola.

Obiettivi formativi

  • assicurare una solida preparazione di base, teorica e metodologica, negli ambiti letterario, storico e geografico, attraverso l'individuazione e l'attivazione di settori scientifico disciplinari afferenti alle attività di base previste dalla classe di riferimento, in misura pari almeno al 23% del percorso formativo;
  • fornire conoscenze ampie e approfondite negli ambiti archeologico, artistico, storico-documentario e demoetnoantropologico, attraverso l'individuazione e l'attivazione di settori scientifico disciplinari afferenti alle attività caratterizzanti in misura pari almeno al 35% del percorso formativo. Gli studenti potranno scegliere tra insegnamenti e attività teorico pratiche;
  • fornire un'adeguata formazione di carattere legislativo con particolare riferimento alla gestione e alla conservazione dei beni culturali;
  • consentire di acquisire la padronanza scritta e orale della lingua inglese, mediante la previsione di apposite attività formative che consentano agli studenti l'acquisizione del livello B1 (con riferimento alla classificazione CEFR - Common European Framework of Reference for Languages);
  • consentire di conoscere e utilizzare i principali strumenti informatici e della comunicazione telematica nell'ambito disciplinare di interesse, mediante l'attivazione di specifiche attività di laboratorio.

Le attività didattiche
Le attività didattiche, svolte in collaborazione con il Dipartimento di Scienze Umane, si articolano intorno a 4 ambiti: Archeologico, Demoetnoantropologico, Storico Artistico, Patrimoni Storici.

L’organizzazione didattica prevede un primo anno incentrato su discipline comuni e di base. Successivamente, gli studenti scelgono uno dei curricula in cui prevalgono le discipline caratterizzanti.

Il raggiungimento dei 180 Crediti Formativi Universitari (CFU) previsti, tra esami sostenuti, attività di laboratorio e tirocinio, porta gli studenti al conseguimento della Laurea Triennale in Operatore dei Beni culturali.

Modalità di accesso
Gli studenti che intendano immatricolarsi al Corso sono invitati a sostenere il test di valutazione delle competenze di base, utile ad accertare le proprie competenze in ingresso. Il test non è obbligatorio, ma agli immatricolati che non lo sosterranno saranno automaticamente attribuiti tutti gli Obblighi Formativi Aggiuntivi (OFA) previsti.

La prova si terrà lunedì 09 ottobre 2017 alle ore 10.00, presso la sede di via San Rocco.

Immatricolazioni ed iscrizioni entro il 2 ottobre 2017 tramite i Servizi online studenti