Scienze del turismo e dei patrimoni culturali 2016/17

Il Corso di Laurea Magistrale rappresenta un unicum in Italia grazie alla combinazione tra la tradizione di studi e ricerca nell’ambito dei Beni culturali e quella delle Scienze agrarie. Il nostro obiettivo è infatti quello di lavorare per far acquisire ai laureati una formazione in cui i modelli di turismo culturale ed ambientale vengano nutriti dalle discipline specifiche del settore, creando così figure nuove e consapevoli per un nuovo approccio al settore del turismo.

Questo percorso di studi è concepito, quindi, per stimolare negli studenti una mentalità di impresa nel settore turistico, culturale e creativo. Partner privilegiato del corso sarà il nuovo Laboratorio di Matera, creato in seno al progetto nazionale della School in Digital Cultural Heritage, di prossima creazione.

Possono iscriversi al Corso i laureati di I livello in ambiti come i Beni culturali, l'Economia, l'Agraria e le Scienze sociali in genere.

Obiettivi formativi
Il Corso di studi si basa essenzialmente sulla capacità di integrare le conoscenze e le competenze acquisite nei settori scientifico-disciplinari relativi alla valorizzazione del patrimonio storico, archeologico, artistico, demoetnoantropologico, religioso, archivistico-librario e geografico-ambientale con quelle finalizzate allo sviluppo delle tecnologie più aggiornate nel campo della comunicazione e della rappresentazione.

Di conseguenza, il percorso formativo è articolato intorno a tre nuclei fondamentali:

  • una conoscenza approfondita dei beni culturali e ambientali appartenenti al territorio regionale, unita alla capacità di collegare tali beni al contesto nazionale e internazionale, anche in virtù di conoscenze pregresse acquisite durante i percorsi di laurea di primo livello;
  • una conoscenza specifica dei meccanismi comunicativi, gestionali ed economici, che sono alla base dei sistemi turistici, con particolare riguardo per i sistemi turistico – culturali;
  • la capacità di applicare nella pratica le conoscenze teoriche acquisite negli ambiti sopra menzionati, con l'obiettivo di progettare, realizzare, gestire e valorizzare attraverso efficaci strategie comunicative, iniziative di carattere culturale finalizzate a obiettivi di sviluppo turistico.

Le attività didattiche
L’organizzazione didattica prevede la frequenza di insegnamenti, di base e a scelta tra un elenco indicato, e attività formative come laboratori e tirocinio.

Il raggiungimento dei 120 Crediti Formativi Universitari (CFU) previsti, tra esami sostenuti, attività di laboratorio e tirocinio, porta gli studenti al conseguimento della Laurea Magistrale in Scienze del turismo e dei patrimoni culturali.

Modalità di accesso
Per iscriversi al Corso è necessario:

  • per i laureati in possesso dei requisiti curriculari di accesso indicati nel Manifesto degli Studi, sostenere un colloquio di ingresso volto ad accertare la preparazione iniziale. La prova potrà essere sostenuta l'11 ottobre 2016 o il 20 gennaio 2017 alle ore 10.00, presso la sede di via San Rocco;
  • per i laureati che non sono in possesso dei requisiti curriculari, sostenere un colloquio di idoneità per verificare il possesso delle conoscenze e delle competenze necessarie. La valutazione viene effettuata da un'apposita Commissione. La prova potrà essere sostenuta il 4 ottobre 2016 o il 13 gennaio 2017 alle ore 10.00, presso la sede di via San Rocco. Il giudizio di idoneità espresso, consente di essere ammessi alla prova di verifica dell'adeguatezza della preparazione personale.

Per sostenere il colloquio basta immatricolarsi al Corso seguendo la procedura informatizzata sul sito web di Ateneo https://unibas.esse3.cineca.it/Home.do

Per maggiori informazioni consulta l'offerta didattica 2016/17